Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

113 derivare da un fermo prolungato a causa di ritardi da parte delle autorità dello Stato costiero nella istituzione o nello svolgimento dei procedimenti interni. La procedura di pronta liberazione, quindi, potrebbe essere utilmente avviata se il procedimento dinanzi alle giurisdizioni nazionali non fosse stato istituito o fosse ancora pendente. Una volta che, questo procedimento si fosse concluso, il ricorso a tale procedura non sarebbe più giustificato. D’altro canto, l’esistenza di una stretta correlazione tra il ricorso a tale procedura e l’esistenza di un procedimento davanti alle autorità dello Stato costiero emerge dal testo dell’art. 292, comma 3, dove si fa espresso riferimento, come si è visto, all’esigenza che l’esame della questione relativa al rilascio avvenga senza pregiudicare il merito di qualsiasi causa davanti alle giurisdizioni interne competenti. Ora, se la funzione della cauzione è quella di soddisfare, in tutto o in parte, la decisione dello Stato costiero circa le sanzioni da applicare in relazione alle violazioni commesse dalla nave, il

Anteprima della Tesi di Franco Lento

Anteprima della tesi: Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Franco Lento Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.