Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

105 tout court, ma richiedono specifiche e tassative condizioni sul quantum e sul quomodo; in particolare la richiesta sarà legittima solo ove la cauzione risulti essere “ragionevole” e “appropriata”. Una tale precisazione ha aperto la strada alla possibilità già ritenuta plausibile all’epoca dei lavori preparatori della convenzione, che la competenza prevista dall’art. 292 sia esercitata dal Tribunale (o dagli altri organi giudiziari o arbitrali eventualmente aditi sempre ex art. 292) anche nel senso di accertare la sussistenza o meno dei summenzionate condizioni anche se non è escluso che pur in presenza del deposito di una cauzione o garanzia finanziaria accertata e ritenuta sia “ragionevole” che “appropriata” presso le autorità nazionali procedenti 78 non consegua la liberazione dell’equipaggio. È da ritenere che anche la possibile determinazione della cauzione o della garanzia finanziaria da parte del Tribunale internazionale del diritto del mare debba essere caratterizzata nell’ammontare dalla “ragionevolezza”, un requisito, non previsto espressamente dall’art. 78 Così Cannone, op. cit. p. 123.

Anteprima della Tesi di Franco Lento

Anteprima della tesi: Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Franco Lento Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.