Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

108 particolare attenzione merita la circostanza per cui dinanzi al Tribunale internazionale del diritto del mare (o dinanzi a qualsiasi altra corte o tribunale competente in base all’art. 292 della Convenzione) lo Stato di bandiera possa designare propri rappresentanti diversi dagli agenti. Il fatto che nel corso dei lavori preparatori della Convenzione sul diritto del mare sia stata rigettata una proposta volta ad attribuire il potere di chiedere il pronto rilascio di una nave o la pronta liberazione del suo equipaggio – oltre che ovviamente allo Stato- anche al proprietario, al noleggiatore e al capitano della nave, induce a considerare con particolare cautela e in maniera tassativa i soggetti abilitati a rappresentare lo Stato- diversi dagli agenti- eventualmente indicati nel futuro regolamento di procedura del Tribunale internazionale del diritto del mare. Ciò, comunque, rende possibile agli Stati parte di affidare, o caso per caso, o una volta per tutte, ai proprietari o agli armatori interessati, o a loro associazioni, il potere di agire per

Anteprima della Tesi di Franco Lento

Anteprima della tesi: Il Tribunale Internazionale del Diritto del Mare: le prime sentenze, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Franco Lento Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.