Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Costruzione etico-sociale del doping tra scienza e diritto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

V scopi, evidenziando anche come la ricerca farmacologica, medico scientifica e tecnologica continui a sfornare nuove tecniche e nuovi prodotti (l’ultima frontiera è rappresentata dalla NESP e dalle varianti di EPO) sempre più efficaci e sempre meno rilevabili in laboratorio. Le conseguenze dell’assunzione e dell’utilizzo di queste sostanze e pratiche vietate può provocare effetti collaterali davvero nocivi per la nostra salute. In questo senso il fenomeno del doping è stato accostato senza troppi dubbi e problemi ad una gravissima malattia degenerativa del sistema nervoso, la sclerosi laterale amiotrofica, che in questi giorni è stata portata alla ribalta delle cronache come male sportivo conseguenza anche della scarsa informazione e sensibilizzazione sui reali sviluppi che porta l’uso di sostanze illecite e pericolose per l’organismo umano. Oltre ad esporre le origini storiche e il percorso evolutivo del doping ho ritenuto opportuno dedicare un’ampia parte alla descrizione delle principali cause che conducono a far uso di sostanze e pratiche vietate. Così come non può esservi dubbio sul fatto che il mondo dello sport attualmente si trova al centro di grandi interessi economici (tant’è vero che qualcuno, talvolta, parla del calcio come della più importante azienda nazionale) non si possono certo trascurare i forti legami col mondo politico, che ha da sempre intravisto nello sport uno strumento diplomatico e di potere molto importante, e con l’intero tessuto sociale (società farmacodipendente, distorsione della reale informazione da parte dei media, crollo degli antichi valori sportivi tra il pubblico e le massa di appassionati). In questo discorso rientrano anche gli aspetti psicologici che inducono un atleta ad intraprendere il percorso del doping: bisogno costante di autoaffermazione, ricerca esasperata di successo e fama, delusioni e fallimenti che possono creare insicurezza di eccellere, disturbi della personalità non solo patologici, ma anche legati al sostrato socio-culturale in cui si agisce. Lo sport rappresenta, senza dubbio, ai giorni nostri una fonte irrinunciabile di grande interesse per l’intera collettività, così che va protetto e regolamentato nel migliore dei modi. Non solo scienza e tecnologia, ma anche diritto. Nei capitoli

Anteprima della Tesi di Stefano Cè

Anteprima della tesi: Costruzione etico-sociale del doping tra scienza e diritto, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Stefano Cè Contatta »

Composta da 197 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7132 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.