Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Istria e la minoranza italiana nella crisi jugoslava

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Rovigno, (CRS), non riusciva a sopravvivere solo con i finanziamenti concessi dall'Italia. Molti altri progetti, inoltre, o non erano stati avviati o dovevano essere accantonati. Per esempio, il Teatro di Fiume, "Dramma Italiano", riusciva a mettere in scena solo pochi spettacoli e con enorme difficoltà. Per non parlare del bilinguismo che in alcune cittadine non era stato assolutamente attuato. Del problema della lingua si occupò attivamente l'UIIF, la massima istituzione del GNI, fondata con l'appoggio e per iniziativa della LCJ il 12 luglio 1944 a Camparovica, nei pressi di Albona 9 . Dopo la capitolazione dell'Italia, gli antifascisti italiani aderirono in massa alla lotta dei partigiani jugoslavi, mirando al riconoscimento, da parte degli slavi, del diritto degli italiani ad essere inclusi nella Jugoslavia. La nascita dell'Unione si inserì, dunque, nel quadro della reazione antifascista, che seguì alla fine della guerra. In questo contesto, infatti, l'UIIF diede priorità al rafforzamento dell'unità e della fratellanza con gli slavi sulla base dei valori dell'antifascismo, piuttosto che alla salvaguardia dei valori degli italiani. Solo nel periodo successivo alla fine della guerra, quando l'annessione dell'Istria alla Jugoslavia sembrava definitiva, l'attività dell'UIIF assunse una funzione prevalentemente culturale e di difesa delle libertà democratiche. 9 N. MILANI-KRULJAC, La Comunità Italiana in Istria e a Fiume, fra diglossia e bilinguismo, "Etnia", Trieste-Rovigno, Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, I, 1990.

Anteprima della Tesi di Sabina Anderini

Anteprima della tesi: L'Istria e la minoranza italiana nella crisi jugoslava, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Sabina Anderini Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3959 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.