Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 (1946) e il famoso Ognuno muore solo 17 (1946), che sembra profetizzare la triste fine dell’autore. Muore infatti il 5 febbraio 1947 in un ospedale berlinese in seguito ad un’ennesima crisi causata da un eccesso di droga. Molti degli episodi e dei particolari dei romanzi di Fallada sono riconoscibili come eventi della sua biografia: ad esempio, il protagonista di Kleiner Mann, was nun? è contabile in un’azienda di cereali, e nella descrizione delle carceri di Wer einmal aus dem Blechnapf frißt si intuisce una personale conoscenza delle strutture detentive. Questa tendenza a fornire una testimonianza obiettiva della società si riconduce al particolare clima letterario che si sviluppò tra la fine degli anni Venti e l’inizio degli anni Trenta in Germania e che assunse il nome di “Neue Sachlichkeit”, la cosiddetta “nuova oggettività”. Nata dieci anni dopo la fine della prima guerra mondiale, la Neue Sachlichkeit si propone come una nuova forma di realismo che rinuncia e rifiuta gli astratti furori dell’espressionismo. La concretezza entra a far parte della nuova letteratura. All’uomo assoluto dell’espressionismo si sostituisce l’uomo comune, immerso fin troppo banalmente nella realtà quotidiana del suo tempo. Il disoccupato e il reduce sono i nuovi eroi-antieroi di quello che non fu mai un movimento con un programma preciso, bensì un’esigenza, un sentire comune che aveva per oggetto la descrizione accurata della realtà, non 17 Titolo originale Jeder stirbt für sich allein, trad. di Chiara Coisson, Torino, Einaudi, 1995.

Anteprima della Tesi di Sabrina Del Buono

Anteprima della tesi: Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Sabrina Del Buono Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1276 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.