Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 La sua condizione di disoccupato gli toglie anche la dignità di uomo, che egli cerca di conservare non togliendosi il simbolo della sua passata appartenenza alla classe media: il colletto della camicia, anche se ormai logoro e consunto. Tutto questo non lo salva dall’ultima umiliazione: un poliziotto lo getta giù dal marciapiede; perché un povero disoccupato non ha più il diritto di osservare una vetrina senza suscitare sospetto. Mentre il piccolo dramma si svolge, sullo sfondo ci sono le lotte tra comunisti e nazionalsocialisti, un anticipo di una tragedia ben più grande. 21 E adesso pover’uomo raccolse immediati consensi, tanto da venire tradotto quasi immediatamente anche in un grande numero di paesi non europei. In Italia la prestigiosa Collana “Medusa” di Mondadori lo annoverò tra i suoi successi, ed anche i romanzi successivi vennero accolti con un buon successo di pubblico. Negli ultimi anni in Italia non si è assistito ad alcun tentativo di occuparsi di una nuova edizione di qualcuna di queste opere, ormai quasi tutte fuori commercio, per permettere una riscoperta di questo autore. 21 Come si è visto, gli elementi della Neue Sachlichkeit sono presenti in E adesso pover’uomo?, anche se Mittner, parlando di Fallada stesso dichiara che questo romanzo “alla Neue Sachlichkeit seppe opporre una nuova Herzlichkeit”, una sincera partecipazione alle vicende dei suoi personaggi. Tacciato spesso di essere uno scrittore troppo “popolare”, non bisogna dimenticare che fu proprio in questa sua “popolarità” che risiedette la sua forza, e la chiave del successo delle sue opere fu forse proprio la facilità con cui molti lettori si identificavano con i problemi dei protagonisti dei suoi romanzi.

Anteprima della Tesi di Sabrina Del Buono

Anteprima della tesi: Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Sabrina Del Buono Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1276 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.