Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lesioni da mobbing e responsabilità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 ragione la prima forma di tutela ad emergere è quella avente natura riparatoria (ex-post) di matrice giurisprudenziale. Per la formulazione di una normativa specifica si richiede invece una impostazione di respiro più ampio, più precisamente il dispositivo dovrebbe quantomeno garantire una tutela realizzabile in una dimensione preventiva 13 . Il mobbing fino a pochi anni fa, come già evidenziato in apertura di capitolo, costituiva esclusivo oggetto di indagine per medici, psicologi, sociologi; solo recentemente è assurto a questione giuridica dietro la sempre più avvertita esigenza di individuare una categoria all’interno della quale potessero collocarsi tutte quelle condotte vessatorie, persecutorie illecite non tipizzate dal legislatore, ma comunque determinanti e riprovevoli ai sensi degli artt. 1345, 1418 e 1324 c.c., poste in essere nei diversi ambiti sociali (famiglia, lavoro, scuola,...). 13 La congruità di un intervento normativo in materia è stata diversamente valutata in dottrina: da una parte, infatti, coloro (per tutti: M. Meucci, P.G. Monateri) che auspicano l’elaborazione ed approvazione di una legge specifica per depurare lo svolgimento del rapporto di lavoro da connotati di violenza morale e di terrorismo psicologico si contrappongono a quanti (per tutti: A. Boscati, R. Nunin) che, segnalando come, in realtà, la rilevanza di una autonoma qualificazione giuridica del mobbing risiederebbe non tanto nella novità delle condotte concretamente esercitate quanto nel nome attribuito alla fattispecie, ritengono che l’adozione di un provvedimento legislativo “ad hoc” non comporterebbe altra conseguenza se non quella di appesantire il quadro normativo vigente che già oggi appronta tutta una serie di strumenti per tutelare, sia in chiave preventiva che riparatoria, il lavoratore contro le condotte illecite.

Anteprima della Tesi di Andrea Bonazzi

Anteprima della tesi: Lesioni da mobbing e responsabilità, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Bonazzi Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4873 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.