Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politiche del lavoro e dimensione locale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 L’impresa postmoderna incrementa la dinamicità del contesto economico locale di riferimento (natalità/mortalità delle imprese) e, al contempo, richiede una riorganizzazione dell’economia del territorio stesso, ad esempio attraverso la creazione dei reticoli industriali integrati come nelle zone industriali del Nord-Est in Italia, del Rhone Alpes in Francia, della Catalogna in Spagna [Bonomi 1997; Zucchetti, 1996]. In questo contesto anche la grande azienda, che rappresentava il fulcro del modello fordista, ha iniziato un processo di differenziazione, articolandosi in strutture maggiormente autonome che permettano elevati gradi di flessibilità, sotto l’aspetto produttivo, logistico e organizzativo. Grazie ai mezzi tecnologici ha inoltre l’opportunità di operare in continua interazione con il mondo esterno, composto non solo da consumatori-clienti e dalla offerta di forza lavoro, ma anche da tutto l’indotto che costituisce la c.d. impresa molecolare tipica della società postmoderna. [Bonomi, 1997] Per poter rispondere alle turbolenze del mercato, però, l’azienda necessita anche di una crescente flessibilità da parte della forza lavoro, a cui si devono aggiungere un elevato grado di autogestione e coinvolgimento, sia da parte dei c.d. knowledge workers, sia da parte dei lavoratori manuali. Inoltre, emerge ad evidenza come in questo periodo di transizione il mercato del lavoro richieda competenze sia vecchie che nuove, aumentando la complessità dell’incontro tra domanda e offerta in situazioni già di per sé di asimmetria informativa, quali sono la ricerca di lavoro e la selezione di personale: si pensi a questo proposito al ruolo essenziale espletato dalle reti informali nei processi di assunzione. Occorre però aggiungere che con la richiesta di flessibilità da parte del mercato del lavoro aumentano sia l’autonomia, sia il rischio di

Anteprima della Tesi di Alessia Micaela Fracchia

Anteprima della tesi: Politiche del lavoro e dimensione locale, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Alessia Micaela Fracchia Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4537 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.