Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Decreto-legge Regionale: la riemersione di una vecchia ipotesi ed i suoi profili costituzionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Dall’altro lato ci sono costituzionalisti, quali L. Paladin e G. Pitruzzella che sono di diverso avviso. Il primo ritiene che le conclusioni, cui giunge C. Esposito, producano l’effetto di esasperare il paradosso dei decreti-legge e nello studio che conduce sulla questione, parte dai lavori preparatori dell’articolo in esame, dai quali emerge che i costituenti parlano indifferentemente di <> e di <>, (uso promiscuo confermato anche da altri passi costituzionali: art.87 5° comma; art.89 2° comma). 38 Le testuali incertezze che ritroviamo nell’articolo in esame, starebbero, sì, ad esprimere la <>-infatti, <> e non hanno la stessa attitudine delle leggi vere e proprie a creare diritto di rango legislativo (i disposti dei decreti-legge sono concepiti come istituzionalmente precari, in quanto destinati a perdere vigore dall’origine) -, 39 ma tutto ciò non significa che non si possa riconoscere una <>, ma solo che al Governo è riconosciuta una particolare forma di decretazione, e la conferma di quanto stiamo dicendo è data proprio dal fatto che i costituenti abbiano deciso di introdurre nella Costituzione l’art.77. 38 L. PALADIN, Commento all’art.77 Cost., 1990, p. 43-44; 39 L. PALADIN, Commento all’art.77 Cost., 1990, p. 44;

Anteprima della Tesi di Alessia di Febbo

Anteprima della tesi: Decreto-legge Regionale: la riemersione di una vecchia ipotesi ed i suoi profili costituzionali, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessia di Febbo Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3057 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.