Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trasporto del combustibile nucleare: regolamenti, fattibilità e verifica sul caso dell'irraggiato del Garigliano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 2 TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO E AEREO Pag.9 2. TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO E AEREO Il trasporto internazionale delle materie classificate come pericolose è regolamentato da accordi e da convenzioni che ne fissano le regole di fondo in base a: - la definizione e la classificazione delle merci pericolose in classi, - gli imballaggi e l’etichettatura delle materie pericolose, - le attrezzature per il trasporto, - il maneggio delle merci pericolose, - l’ammissione e l’esclusione al trasporto di determinate merci pericolose. Questi accordi e queste convenzioni sono redatti avvalendosi delle raccomandazioni di organizzazioni internazionali quali l'ONU e dell'Agenzia Internazionale dell'Energia Atomica. Nell’ambito dell’Unione Europea, i trasporti stradali e ferroviari sono regolamentati rispettivamente tramite la normativa ADR e la normativa RID emanate dalla stessa Comunità; nella loro ultima edizione [25],[26] il RID è stato accorpato nell’ADR, per cui si può parlare indifferentemente di solo ADR o di ADR/RID. Per il trasporto marittimo e per il trasporto aereo sono invece competenti l’Organizzazione Internazionale del Trasporto Marittimo, detta IMO, e l’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile, ICAO, sia che questo avvenga all’interno dell’Unione sia che avvenga tra stati membri dell’Unione e stati esterni. Questi due ultimi sistemi di trasporto sono regolamentati dal codice IMDG [27] , emesso l’Organizzazione Internazionale del Trasporto Marittimo, e l’Annesso 18 [29] della Convenzione di Chicago [28] emesso dall’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile.

Anteprima della Tesi di Gianrico Lombardi

Anteprima della tesi: Il trasporto del combustibile nucleare: regolamenti, fattibilità e verifica sul caso dell'irraggiato del Garigliano, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Gianrico Lombardi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 977 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.