Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Location based services: panoramica su servizi e tecnologie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 L’Italia entra nel mondo della comunicazione mobile fin dagli anni ’70 con un sistema denominato RTMI 2 , operante a 160 MHz, che presentava numerose e pesanti limitazioni, come il fatto di poter chiamare da mobile a fisso solo passando attraverso un operatore, la caduta di linea nel passaggio di cella e una disponibilità scarsissima di canali, ben presto saturata dalla domanda. Nel 1985 nasce così un nuovo network, l’RTMS 3 , che introduceva l’handover automatico, eliminava la necessità di intermediari nello stabilire la comunicazione e incrementava sensibilmente il numero di canali disponibili. Il nuovo sistema a 450 MHz, progettato inizialmente per circa 40.000 utenti, sarebbe dovuto essere sufficiente a soddisfare le esigenze italiane fino al 1995, anno in cui era stata prevista l’introduzione del sistema paneuropeo GSM 4 , ma le stime si rivelarono ben presto errate. Quando neppure il potenziamento della rete fu sufficiente a coprire le crescenti richieste del mercato si decise di introdurre un network intermedio prima del passaggio al digitale. La scelta della tecnologia da adottare cadde sullo standard a 900 MHz ETACS 5 , già sperimentato in Gran Bretagna, reso attivo dalla SIP a partire dal 1990 6 . Il nuovo standard porta con sé anche una nuova generazione di dispositivi di comunicazione mobili: ai limitanti telefoni veicolari e agli scomodi e ingombranti dispositivi a “valigetta” si affiancano finalmente i terminali palmari. Il numero di utenti continua a crescere in maniera considerevole, soprattutto sulla spinta dei nuovi piani di abbonamento per le famiglie introdotti dal 1993: il telefono cellulare si avvia a diventare oggetto del consumo di massa. 2 Radio Telefono Mobile Integrato 3 Radio Telephone Mobile System 4 Global System for Mobile communication 5 Extended Total Acces Comunication System 6 http://www.ecn.org/crypto/etere/storia.htm

Anteprima della Tesi di Alessandro Cusmano

Anteprima della tesi: Location based services: panoramica su servizi e tecnologie, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Cusmano Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1528 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.