Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Come il diverso livello proteico della dieta influenza le caratteristiche chimico fisiche della carne suina in animali cinta senese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 1.2. Caratteristiche produttive È una razza rustica da carne, dotata di attitudine al pascolo brado o semibrado e in grado di utilizzare come risorse alimentari le essenze della macchia mediterranea (leccio, cerro, castagno, roverella, corbezzolo ecc..), con una alimentazione costituita prevalentemente da tuberi, radici e materiale organico del tappeto erboso. Produce una carne di ottime qualità organolettiche adatta soprattutto alla trasformazione in salumi tipici. Il suino di 40-60 kg viene utilizzato per la produzione di porchetta, mentre quello di 120 kg è destinato alla produzione di salumi tipici. I suini macellati dopo periodi di alimentazione con ghiande e/o castagne presentano un notevole sviluppo del grasso dorsale, molto adatto per la produzione di lardo stagionato. Molto utilizzati per migliorare le performance produttive sono gli incroci Large White x Cinta Senese, detti Bigi o Tramacchiati, un tempo largamente richiesti dai suinicoltori della pianura Padana per le loro caratteristiche di sviluppo e qualità della carne.

Anteprima della Tesi di Cristian Nardi

Anteprima della tesi: Come il diverso livello proteico della dieta influenza le caratteristiche chimico fisiche della carne suina in animali cinta senese, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Cristian Nardi Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2667 click dal 22/06/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.