Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Come il diverso livello proteico della dieta influenza le caratteristiche chimico fisiche della carne suina in animali cinta senese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 1.3. Qualificazione del prodotto Già da tempo si è risvegliato l’interesse del consumatore per i cosiddetti prodotti tradizionali, probabilmente sotto la spinta di un insieme di fattori: il timore della permanenza di residui di origine ambientale (diossina), o di agenti eziologici nelle carni (prione responsabile della BSE), i dubbi su un ipotetico impatto negativo degli organismi geneticamente modificati oppure il desiderio di volere tornare ad alimenti con prodotti ottenuti attraverso procedimenti “naturali”. In realtà, nel mercato degli alimenti si opera in una situazione in cui il produttore conosce le caratteristiche qualitative del prodotto, mentre il consumatore ha informazioni limitate. Pertanto il consumatore massimizza il suo grado di soddisfazione basandosi solo sulla percezione soggettiva delle caratteristiche del prodotto, ma non sulle sue caratteristiche effettive, che solo il produttore conosce. Possiamo dire allora che i beni alimentari appartengono alla categoria dei beni esperienza per i quali la determinazione della qualità viene effettuata sulla base dell’esperienza acquisita attraverso i ripetuti acquisti, in quanto numerose caratteristiche del prodotto non sono percettibili al momento dell’acquisto o non sono rilevabili al momento del consumo (Nelson, 1970). Nei mercati locali, dove è ancora possibile un rapporto diretto tra chi compra e chi vende, il consumatore è molto più informato sulle tecniche di produzione del prodotto e sul suo contenuto organolettico, cosa che non accade nelle grandi distribuzioni. Per garantire una maggiore informazione per il consumatore e nel favorire una concorrenza leale fra le imprese, da decenni le istituzioni pubbliche intervengono con provvedimenti per garantire standard

Anteprima della Tesi di Cristian Nardi

Anteprima della tesi: Come il diverso livello proteico della dieta influenza le caratteristiche chimico fisiche della carne suina in animali cinta senese, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Cristian Nardi Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2668 click dal 22/06/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.