Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La vendita sottocosto come fattispecie atipica di concorrenza sleale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 codificata, vale a dire ad es. come raccolta di usi o come codice deontologico approvato dai rappresentanti delle categorie imprenditoriali. E’ dunque compito dell’interprete quello di attribuire un contenuto alla formula legislativa, compito questo di non facile soluzione. 3 1.1 LE TEORIE ELABORATE DALLA DOTTRINA All’inizio la dottrina sembra dividersi essenzialmente tra due posizioni contrapposte: una che intende i principi di correttezza professionale come principi di ordine etico e l’altra che li interpreta come usi, ovvero come comportamenti tenuti in un determinato ambiente e in un determinato momento storico. In entrambi i casi la fonte della correttezza viene comunque ricercata al di fuori dell’ordinamento positivo. Si può subito premettere che l’adottare l’uno o l’altro criterio importa conseguenze di notevole rilievo. Infatti, se per 3 Vanzetti A.- Di Cataldo V., Manuale di dir. Industriale, III ed., Milano, 2000, p. 23.

Anteprima della Tesi di Tiziana Pardini

Anteprima della tesi: La vendita sottocosto come fattispecie atipica di concorrenza sleale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Tiziana Pardini Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6038 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.