Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La modellazione del nucleo ascensore nella progettazione di un edificio intelaiato di cemento armato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap.1: Introduzione 2 Successivamente è stato definito un secondo modello, schematizzando il nucleo ascensore con elementi Shell, considerando contemporaneamente il comportamento flessionalle (plate) e nel piano (membrane). La risposta di questo modello evidenzia un comportamento torsionale prevalente, che ha suggerito l’opportunità di ulteriori analisi. Per verificare l’attendibilità dei risultati ottenuti, sono stati perciò definiti altri due modelli. Nel primo, il nucleo ascensore è stato schematizzato con un pilastro equivalente collegato alla struttura mediante bracci infinitamente rigidi. L’uso del pilastro equivalente è stato reso possibile poiché si tratta di una parete snella in cui il rapporto H/B > 3. Di questo elemento si è assegnato una propria rigidezza torsionale pari a quella della sezione chiusa nonché le caratteristiche inerziali. Nel secondo modello è stato adottato lo schema proposto da D.Liberatore (1994) in cui si assume per il nucleo ascensore un comportamento a lastra trascurando quello a piastra. Il comportamento dei risultati numerici ha confermato l’attendibilità di una risposta caratterizzata da un primo modo rotazionale , mentre il secondo e terzo sono traslazionali. Successivamente il modello è stato ampliato tenendo conto anche delle eventuali tamponature modellate con delle bielle e assegnando una rigidezza compatibile con quella della struttura muraria. Queste ultime non fanno altro che controbilanciare gli effetti torcenti dovute al vano ascensore annullando la torsione nel primo modo e ripristinando quella traslazionale. Definito il modello spaziale sono stati assegnati i carichi permanenti e accidentali sulle travi portanti con quattro modalità di combinazione. L’azione statica del vento agente nelle due direzioni ortogonali è stato considerato come forza di superficie, e non concentrata ai nodi come usualmente viene fatto in una schematizzazione a telaio piano. Successivamente è stato effettuata una analisi dinamica con spettro di risposta. Questo tipo di analisi attualmente è richiesta dal solo E.C.8 malgrado il suo periodo fondamentale di vibrazione fosse inferiore a 1.4 sec e regolarità in pianta .

Anteprima della Tesi di Giuseppe Cocco

Anteprima della tesi: La modellazione del nucleo ascensore nella progettazione di un edificio intelaiato di cemento armato, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Cocco Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9658 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.