Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La configurazione di prodotto in ambiente Sap R/3: il caso Caprari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap.1 Presentazione dell’azienda Caprari 13 i costi ed i volumi previsti, la ripartizione geografica dei mercati, la distribuzione, l’assistenza e la gestione ricambi necessari, infine il time to market. In generale si tratta di definire le funzionalità che il prodotto dovrà assolvere e gli obiettivi commerciali. Durante la fase di sviluppo del prodotto si costruisce il prototipo per verificare i disegni costruttivi, la rispondenza delle prestazioni rispetto alle previsioni, le funzionalità, la durata in termini di affidabilità, la facilità di montaggio e fabbricazione, la manutenibilità. Queste valutazioni tengono conto degli obiettivi di costo preventivati, di sicurezza e delle norme, del reperimento dei componenti presso i fornitori e delle esigenze di imballo e installazione. Al termine di questa fase di studio si decide se continuare o meno il progetto. Nel caso in cui si decida di continuare, l’area di progettazione collabora con l’ufficio di sviluppo ed ingegnerizzazione per il completamento del progetto. 1.2.2 SISTEMA QUALITÀ L’azienda dal 1994 ha ottenuto la certificazione di Sistema Qualità ISO 9001. Si tratta di un attestato importante che anche le altre consociate del Gruppo Caprari hanno ottenuto. Tale certificazione sposta l’attenzione dal prodotto ai processi, fornendo un nuovo concetto di qualità come riconoscimento della capacità di pianificare e gestire tutti i processi aziendali, dalla progettazione alla produzione e dal marketing alle vendite e all'assistenza. Si attesta che l’azienda opera in qualità nel rispetto degli scopi della Norma: “la capacità di fornire con regolarità prodotti che ottemperino ai requisiti dei clienti, ed il raggiungimento della massima efficienza del sistema grazie anche ai miglioramenti continui apportati al sistema stesso”. Oltre alla certificazione di Sistema Qualità ISO 9001, anche i prodotti Caprari sono certificati secondo le Norme vigenti nel Paese in cui la macchina andrà ad operare. Per questo l’ufficio preposto verifica la correttezza dei materiali utilizzati, mentre il reparto di accettazione controlla tali materiali per verificarne la conformità e l’ufficio di collaudo esegue le prove di resistenza a rottura definite dalle Norme.

Anteprima della Tesi di Manuela Rappini

Anteprima della tesi: La configurazione di prodotto in ambiente Sap R/3: il caso Caprari, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Manuela Rappini Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4012 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.