Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La liberalizzazione dei trasporti aerei nell'Unione europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Sappiamo, infatti, che l’art. 80.2 (ex 84.2) del Trattato si limita semplicemente a prevedere che “il Consiglio potrà decidere se, in quale misura e con quale procedura” potranno essere adottate le opportune disposizioni per la navigazione [marittima e] aerea. Tanto che, per un periodo di tempo anche piuttosto lungo, da talune parti si era persino giunti a dubitare della stessa vigenza dei principi del Trattato nel campo aereo (e marittimo). Tale significativo vuoto normativo, peraltro, come spesso è accaduto nella storia del diritto comunitario, è stato colmato dalla giurisprudenza della Corte di giustizia, che, anticipando la regolamentazione normativa del settore in esame ha letteralmente costretto il legislatore comunitario ad intervenire allineando sistematicamente e ormai definitivamente il campo dei trasporti aerei alle altre norme ed ai principi comunitari.

Anteprima della Tesi di Antonio Paderi

Anteprima della tesi: La liberalizzazione dei trasporti aerei nell'Unione europea, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Paderi Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6552 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.