Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione recente e prospettive di riforma della disciplina comunitaria delle concentrazioni orizzontali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I 20 Un ulteriore aspetto di inadeguatezza dell’art. 85 considerato dal Me- morandum riguardava la sua incapacità di colpire tutte quelle operazioni nelle quali, in certi casi, mancasse il presupposto essenziale della norma, ossia l’accordo di due o più imprese; è questo il caso delle scalate in borsa, dei take-overs ostili e anche degli scambi di pacchetti azionari fra persone fisiche non imprenditori. Il problema delle joint ventures non veniva risolto, giacché la Commissione si riservava la facoltà di verificare caso per caso se la perma- nenza delle imprese madri comportasse o no una situazione tale da determina- re l’applicazione dell’articolo 85. L’articolo 86 veniva invece ritenuto, in li- nea di massima, suscettibile di applicazione alle fattispecie concentrative po- ste in essere da imprese in posizione dominante, idonee ad eliminare comple- tamente la concorrenza.

Anteprima della Tesi di Andrea Poggi

Anteprima della tesi: Evoluzione recente e prospettive di riforma della disciplina comunitaria delle concentrazioni orizzontali, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Poggi Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1903 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.