Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ambiente integrato per l'accesso sicuro a basi di dati con tecnologie Java e XML

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Basi di dati 8 in questo la IBM fu la protagonista principale, ed infatti finì per diffondersi un suo linguaggio chiamato SQL (Structured Query Language) oggi molto popolare: da allora non ha subito modifiche ma solo aggiunte. Un DBMS è sostanzialmente uno strato software che si frappone fra l’utente ed i dati veri e propri. Grazie a questo strato intermedio l’utente e le applicazioni non accedono ai dati così come sono memorizzati effettivamente, cioè alla loro rappresentazione fisica, ma ne vedono solamente una rappresentazione logica. Ciò permette un elevato grado di indipendenza fra le applicazioni e la memorizzazione fisica dei dati. Un DBMS si articola su tre livelli di astrazione, detti rispettivamente esterno, logico e interno: ξ Livello esterno: costituisce la descrizione di una porzione della base di dati, che si ottiene servendosi delle procedure specializzate per i diversi utenti (ad esempio la creazione temporanea di tabelle attraverso delle interrogazioni alla base di dati). Gli accessi ad una base di dati da parte degli utenti possono avvenire solo attraverso tale livello. ξ Livello logico: costituisce la descrizione dell’intera base di dati per mezzo della rappresentazione logica dei dati adottata dal DBMS, prescindendo dalla struttura fisica degli archivi. ξ Livello interno: costituisce la rappresentazione della struttura della base di dati in termini delle strutture fisiche di memorizzazione (il tipo di file utilizzato per salvare la base di dati). L’architettura del DBMS così definita assicura l’indipendenza dei dati, che è la principale proprietà del DBMS: questa proprietà garantisce che gli utenti ed i programmi applicativi che utilizzano una base di dati possano interagire ad un elevato livello di astrazione, che prescinde dai dettagli realizzativi utilizzati nella costruzione della base di dati. Tale indipendenza si attua attraverso due livelli: ξ Indipendenza fisica: consente di interagire con il DBMS in modo indipendente dalla struttura fisica dei dati. ξ Indipendenza logica: consente di interagire con il livello esterno della base di dati in modo indipendente dal livello logico.

Anteprima della Tesi di Sara Valeria Larosa

Anteprima della tesi: Ambiente integrato per l'accesso sicuro a basi di dati con tecnologie Java e XML, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Sara Valeria Larosa Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1232 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.