Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I fondi pensione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap. I : Le fonti normative della previdenza complementare 10 eventi protetti della previdenza pensionistica di base” 19 , evidenziandosi così tra le due l’esistenza di una identità di funzione, perché diretta ad integrare la prestazione adeguata, e distinguendosi in ragione della diversa intensità di tutela 20 e della forma giuridica. Questa seconda interpretazione risponde maggiormente alla nuova configurazione del sistema previdenziale assunta a seguito degli interventi normativi introdotti nel corso degli anni ‘90 in tema di previdenza sia di base che complementare. Le innovazioni apportate dal legislatore in materia di previdenza complementare non possono essere lette disgiuntamente dalla complessa opera riformatrice del sistema previdenziale cui il legislatore ha posto mano sin dalla legge delega n. 421 del 1992 con la quale - nel tentativo di operare un bilanciamento tra la stabilizzazione del rapporto tra la spesa previdenziale ed il prodotto interno lordo e la garanzia di trattamenti pensionistici obbligatori omogenei - si è inteso favorire la costituzione di forme pensionistiche complementari del sistema obbligatorio pubblico, volte a realizzare “più elevati livelli di copertura previdenziale” (art. 3, co. 1, lett. v). Dunque, secondo un disegno seguito da alcuni studiosi 21 , ed appoggiato dal legislatore, il sistema previdenziale italiano sarebbe suddiviso in quattro cerchi concentrici corrispondenti ognuno a 19 SANDULLI, Riforma pensionistica e previdenza integrativa, in Dir. Lav. Rel. Ind., 1991, pag. 201 e ss. 20 MASTRANGELI, La disciplina dei fondi pensione, in Riv. It. Dir. Lav., 1994, ritiene che “la previdenza integrativa è destinata ad assumere un ruolo compensativo della ridotta copertura assicurata dalla previdenza pubblica di base, in quanto i bisogni coperti dalla prima non sono altro che una parte di quelli vecchi, non più coperti dall’ordinamento per chiare necessità economiche”. 21 Tra cui PESSI, La previdenza integrativa: identificazione funzionale e collocazione strutturale nell’assetto del rapporto previdenziale pubblico dopo la sentenza della Corte Costituzionale n. 427/1990, in Dir. Lav., I, 1990, pag. 426; OLIVELLI, Previdenza complementare, (voce), in Enc. Giur. Treccani, Aggiornamenti, 1995, pag. 2001.

Anteprima della Tesi di Graziano Monterisi

Anteprima della tesi: I fondi pensione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Graziano Monterisi Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5628 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.