Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le sanzioni penali ed amministrative nel diritto del lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

26 ancora che le condotte antigiuridiche siano giunte a compimento ed abbiano prodotto risultati irreversibili. La valutazione del vigente sistema sanzionatorio ci porta ad affermare che esso svolge sicuramente una funzione di disturbo, ma raramente assurge al livello intimidatorio o prevenzionale che pure sarebbe imposto dalla rilevanza degli interessi tutelati. 1.3 La depenalizzazione dei reati minori. Dalla L. 689/1981 al D.Lgs. 507/1999. La maggior parte del diritto penale del lavoro è basato, per quanto riguarda la pena, sul sistema contravvenzionale, ed è proprio la mole spropositata di reati contravvenzionali istituiti dal legislatore ad occupare gran parte del carico di lavoro che obera ed assilla la giustizia penale fino quasi a comprometterne l’efficienza. Soprattutto a partire dalla fine degli anni ’60, si è assistito ad un ampio processo di trasformazione dell’illecito amministrativo in illecito penale che ha reso estremamente difficoltoso individuare e raggruppare le ipotesi contravvenzionali previste da numerose leggi speciali.

Anteprima della Tesi di Avv. Stefano Cirignoni

Anteprima della tesi: Le sanzioni penali ed amministrative nel diritto del lavoro, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Avv. Stefano Cirignoni Contatta »

Composta da 588 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10754 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.