Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sepolture tardoantiche e altomedievali nelle Puglia centro-settentrionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Siponto cadde in mano longobarda, forse per breve tempo, ma dopo il 650 l'occupazione fu definitiva. Nella prima metà del VII secolo, quindi, i Longobardi erano giunti poco più a sud dell'Ofanto. L'ulteriore avanzata fino all' “istmo” Taranto-Brindisi si ebbe con Romualdo I (663-687), dopo l'insuccesso militare dell'imperatore Costante II e il suo assassinio a Siracusa (668). Un altro avvenimento di notevole portata fu, in questo periodo, la completa conversione al cristianesimo cattolico dei Longobardi meridionali e dello stesso Romualdo sotto la spinta del vescovo di Benevento Barbato e della duchessa Teoderada. Certamente dopo l'allontanamento del pericolo di riconquista bizantina ebbero inizio i grandiosi lavori di monumentalizzazione dell'accesso alla sacra grotta micaelica di Monte Sant'Angelo, nei quali si dispiegò, a cominciare da Romualdo I, la munifica committenza dei duchi beneventani. 30 Quindi, mentre la guerra greco-gotica (535-553), che interessò solo marginalmente la regione, sembra nel complesso non aver colpito la rete delle città, tanto che alla sua conclusione la vita riprese regolarmente, l'occupazione longobarda, come hanno dimostrato Martin e Noyé, ebbe effetti sicuramente negativi sull' habitat e portò alla destrutturazione e/o alla sparizione di città e diocesi 31 . In realtà, però, fu l'insieme dei fattori (devastazioni della guerra greco-gotica, destrutturazione dell'organizzazione tardo imperiale, invasione ed occupazione longobarda, ecc.) a determinare questa forte discontinuità. Nella seconda metà del VII secolo, quindi, la Puglia centro- settentrionale, ormai longobarda, presentava un assetto politico 30 OTRANTO-CARLETTI 1990. 31 MARTIN-NOYÉ 1991, pp.7-46.

Anteprima della Tesi di Tiziana Monterisi

Anteprima della tesi: Sepolture tardoantiche e altomedievali nelle Puglia centro-settentrionale, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Tiziana Monterisi Contatta »

Composta da 231 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2560 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.