Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio di sostenibilità: il caso Granarolo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Nelle più frequenti transazioni complesse, soggette ad eventi imprevisti, di fronte ai quali i contratti mostrano la loro incompletezza, e caratterizzate da in- formazione asimmetrica tra le parti, spesso la verifica della qualità è possibile so- lo in un secondo momento (experience good) o addirittura impossibile (credence good) ed anche la determinazione di una crescita o perdita di reputazione da parte dell’impresa è incerta 15 . Il meccanismo degli effetti di reputazione da solo non è sufficiente, l’impresa dovrebbe chiarire: – il suo impegno nei confronti di tutti i suoi stakeholder; – i principi decisionali a cui intende ispirare le proprie azioni nelle interazioni strategiche con gli stakeholder; – rendere conto di quanto fatto e della coerenza con gli impegni dichiarati, in modo da rendere osservabile e verificabile a tutti il suo comportamento. Gli strumenti a disposizione dell’impresa per comunicare un commitment credibile e verificabile sono: l’introduzione di un Codice etico aziendale, l’attuazione del codice etico attraverso la formazione e il controllo/auditing, il controllo esterno da parte degli stakeholder, le attività di reporting periodico, la certificazione indipendente. L’etica d’impresa ridurrebbe così l’ambiguità, la va- ghezza e l’arbitraria discrezionalità nei casi in cui i contratti e le leggi sono trop- po rigidi, inadeguati o semplicemente muti. In questo senso l’etica rappresenta una risorsa addizionale per l’impresa e ne accresce il valore. Ciò spiega perché l’impresa ha interesse ad adottare strumenti di respon- sabilità sociale; ad es. dall’attuazione di un codice etico dipende la reputazione dell’impresa, e quindi, la disponibilità degli stakeholder a proseguire relazioni cooperative con l’impresa stessa. In altri termini: quanto maggiore è la comples- sità della transazione, maggiori sono i rischi di abuso temuti dagli stakeholder e maggiore è la preoccupazione dell’impresa per la propria reputazione, tanto più 15 Sacconi L., Q-RES: Strumenti e linee guida per il management etico sociale dell’impresa, Dipar- timento di Economia, Università di Trento, 2002.

Anteprima della Tesi di Claudia Farina

Anteprima della tesi: Il bilancio di sostenibilità: il caso Granarolo, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudia Farina Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11052 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.