Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Relazioni interorganizzative e problematiche connesse allo sviluppo di uno standard tecnologico nel business della domotica: caso Bticino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

LA DOMOTICA 5 disposti in una o più stanze della casa, vengono presentate le informazioni relative allo stato dei vari dispositivi e più in generale della casa (situazione luci, riscaldamento, elettrodomestici, sensori ecc.). Altro elemento importante, quando si affronta il tema dell'automazione domestica, è la sicurezza che include l’antifurto, i sistemi citofonici, il controllo degli ambienti, la sorveglianza remota e altro ancora. L'inserimento di opportuni dispositivi permette di avere un elevato grado di sicurezza e una maggiore serenità sia quando si è in casa si ha quando si è fuori. In definitiva, la domotica, non è altro che l'integrazione di tutte le tecnologie presenti in ambito domestico, per migliorare la qualità e la fruizione della casa dà parte dell'utente, il tutto unito ad una concezione architettonica della casa sempre più “futuristica”. In definitiva, la domotica unisce i concetti di utilità, benessere e facilità d’uso, a quelli di estetica, gusto e funzionalità.

Anteprima della Tesi di Angelo Tescione

Anteprima della tesi: Relazioni interorganizzative e problematiche connesse allo sviluppo di uno standard tecnologico nel business della domotica: caso Bticino, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Angelo Tescione Contatta »

Composta da 255 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3801 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.