Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Parte I - Cos’è Televideo 15 smissioni) presieduto da Lord Annan, che dà il via libera al proseguimento del servizio, ormai uscito dalla fase sperimentale. Nell’agosto del 1977 un messaggio ufficiale del Governo conferma definitiva- mente l’“ok” alle trasmissioni. Figura 2 - Un indice di Ceefax nei primi anni di trasmissione Nello stesso periodo altre nazioni seguono linee di ricerca alternative sviluppando i loro personali si- stemi di teletext, destinati però a un successo molto minore. In Francia la ricerca si concentra sul tenta- tivo di diffondere i dati attraverso le linee telefoniche, e solo successivamente ripiega sulla trasmissione televisiva, cercando però di realizzare un teletext più complesso e articolato di quello britannico, corri- spondente in pratica al Livello 2 che era stato definito dagli sviluppatori inglesi 5 . Il risultato è Didon- Antiope, un sistema poco soddisfacente rispetto allo standard assicurato dal teletext, che viene presen- tato nel 1977. Il servizio si rivela fin da subito poco stabile e troppo costoso, e di conseguenza inaffida- bile, anche per l’erronea scelta iniziale degli sviluppatori francesi che, nella speranza di potersi inserire nel mercato americano, tardano a fissare gli standard di realizzazione, lasciandosi così superare dai bri- tannici sul piano tecnico e su quello della diffusione. L’accantonamento di Antiope è rapido e parallelo all’ascesa del videotel, che in Francia raggiunge invece l’apice del suo successo con il terminale Minitel: anche per questo motivo il teletext debutterà definitivamente sulle reti francesi soltanto nel 1983, senza arrivare mai ad ottenere il successo registrato in altri paesi. Anche in Canada il tentativo di sviluppare un teletext alternativo non ha grande successo: in questo ca- so le ambizioni dei ricercatori canadesi si rivelano eccessive e il sistema Telidon, per quanto perfetta- mente funzionante, risulta troppo complesso per essere ricevuto da un normale decoder e richiede ap- parecchi di ricezione che i produttori di apparecchi televisivi non sembrano interessati a realizzare. Per questo motivo lo standard canadese non trova spazio sul mercato e viene abbandonato. Altri paesi, una volta verificato il funzionamento del teletext in Gran Bretagna, si limitano ad importarlo in patria: è il caso di Olanda e Svezia, che introducono il servizio nel 1979. 5 Vedi cap.1.

Anteprima della Tesi di Eugenio Peralta

Anteprima della tesi: Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo, Pagina 12

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Eugenio Peralta Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1340 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.