Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo 8 numero attraverso i tasti del telecomando. Il meccanismo di funzionamento del teletext è basato su un contatore che “legge” a ciclo continuo tutte le pagine trasmesse. Ogni volta che si seleziona una pagina, questa non appare immediatamente sullo schermo: è necessario attendere che il contatore abbia completato il ciclo di lettura, fino ad arrivare al numero indicato dall’utente. Ad esempio, se il contatore mostra il numero 300 e si vuole visualizzare la pagina 260, bisognerà aspettare che il contatore completi il ciclo e ricominci il conteggio da pagina 100, fino ad arrivare a 260. Per questo motivo il tempo di accesso ad una pagina selezionata è assolutamente casuale e può variare da un secondo a un tempo massimo pari alla durata totale del ciclo di lettura. Quest’ultima è influenzata tanto dalle linee utilizzate dall’emittente, quanto dal numero di pagine tra- smesse. Attualmente il tempo impiegato dal Televideo Rai per compiere un intero ciclo è di circa 25 se- condi. Il ciclo continua anche quando il contatore sullo schermo non è in movimento: per questo motivo, se il testo di una pagina viene modificato dall’autore mentre questa è selezionata, al successivo passaggio del contatore anche il testo visualizzato sullo schermo cambierà. Per la stessa ragione, quando l’utente, una volta terminata la lettura, seleziona una nuova pagina, il contatore non riparte dal numero della pagina precedentemente selezionata, ma dal punto in cui si trova in quel momento. Le pagine possono essere di due tipi: statiche o rolling. Le pagine statiche continuano a mostrare all’utente la stessa schermata fino a quando non viene selezionata un’altra pagina, oppure il contenuto viene modificato o aggiornato dagli autori. Le pagine rolling possono essere costituite di un numero va- riabile di sottopagine, generalmente riferite allo stesso argomento, che scorrono alternativamente sullo schermo ad ogni ciclo di lettura; in Italia queste pagine vengono chiamate anche “fascicoli”. Tecnica- mente, ogni volta che il contatore arriva ad una pagina rolling, legge una diversa sottopagina; nel ciclo di lettura successivo legge la seguente, e così via fino ad esaurirle tutte e ricominciare da capo. Di conse- guenza, il tempo di attesa necessario per lo scorrimento di una sottopagina corrisponde al tempo che il contatore impiega per effettuare un ciclo di lettura completo. Per gli stessi motivi, è assolutamente ca- suale il numero della sottopagina visualizzata quando viene selezionata una pagina rolling. Le pagine rolling sono immediatamente riconoscibili perché riportano, in forma di frazione, il numero d’ordine progressivo della sottopagina mostrata al momento e il numero totale delle sottopagine a di- sposizione. Ad esempio, l’indicazione 2/6 significa che la pagina selezionata comprende 6 sottopagine e che in quel momento la sottopagina visibile sullo schermo è la seconda. L’introduzione delle pagine rolling consente di trasmettere un numero superiore di testi nello stesso tempo: infatti l’aggiunta di sottopagine non allunga il ciclo di lettura. Tuttavia i tempi di attesa necessari per visualizzare la sottopagina desiderata dipendono esclusivamente dal caso e, se il numero di sottopa- gine è elevato, possono essere molto lunghi.

Anteprima della Tesi di Eugenio Peralta

Anteprima della tesi: Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Eugenio Peralta Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1340 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.