Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo 10 Le principali innovazioni apportate dai singoli livelli sono le seguenti: ¾ nel Livello 2 i caratteri di controllo non occupano spazio nella pagina, perciò possono esse- re applicati in numero superiore a uno per carattere e consentono di realizzare effetti grafici più elaborati; ¾ nel Livello 3 c’è la possibilità di trasmettere caratteri grafici mobili, messi in onda separatamente rispetto alle altre pagine; ¾ nel Livello 4 gli elementi grafici non vengono più realizzati con la giustapposizione di bloc- chi predeterminati, ma con istruzioni geometriche complesse; inoltre aumenta il repertorio dei caratteri a disposizione; ¾ nel Livello 5 è possibile trasmettere immagini fisse ad elevata risoluzione. Nessuno di questi livelli ha avuto una diffusione apprezzabile, a causa degli elevati costi delle infrastrut- ture necessarie e della scarsa disponibilità delle aziende produttrici ad investire senza la certezza di un ritorno economico. Alcuni semplici effetti possono essere attivati anche dall’utente attraverso gli appositi tasti del teleco- mando. Oltre al tasto di accesso al teletext sono previsti infatti, nei modelli standard: ¾ il tasto sovraimpressione, rappresentato da uno schermo diviso diagonalmente a metà: con- sente di visualizzare le pagine del teletext mantenendo sullo sfondo le normali trasmissioni tele- visive; ¾ il tasto scomparsa, rappresentato da una X: fa apparire sullo schermo le immagini televisive mentre il teletext rimane in funzione. E’ usato per consentire allo spettatore di guardare la tele- visione nell’attesa che venga caricata la pagina desiderata; tuttavia, gli apparecchi televisivi più recenti consentono di ottenere lo stesso effetto anche con il normale tasto di accesso al teletext; ¾ il tasto informazioni aggiuntive, rappresentato da un ?: fa comparire le informazioni nascoste eventualmente inserite dall’autore della pagina; ¾ il tasto stop, rappresentato da due frecce convergenti: è utilizzato nella visione delle pagine rol- ling per impedire alle sottopagine di continuare a ruotare normalmente. La pressione del tasto “ferma” la schermata che lo spettatore sta vedendo, fino al momento in cui il pulsante non vie- ne nuovamente premuto. Tuttavia il contatore continua a scorrere: ne deriva che la rotazione delle sottopagine non riprende mai dal punto in cui si era interrotta; ¾ il tasto selezione sottopagine, rappresentato da un orologio, ha una doppia funzione: in una pagina rolling, consente allo spettatore di selezionare la sottopagina voluta e tornare poi alla vi-

Anteprima della Tesi di Eugenio Peralta

Anteprima della tesi: Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Eugenio Peralta Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1343 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.