Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Era una notte buia e tempestosa. Società, valori e cultura nei Peanuts

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 I bambini entrano nella letteratura per l’infanzia come emarginati dalla società desiderosi di riscattarsi dalle proprie sofferenze, ma in America, loro stessi come i pionieri, diventano protagonisti di una utopia che sembra “straordinariamente” e pericolosamente diventare realtà. La separatezza, l’alterità, il senso del mistero intorno alle proprie origini, diventano i tratti che definiscono imprescindibilmente l’identità del cittadino americano. Tra le polarità archetipiche di Senex e Puer che, secondo James Hillman, sanciscono il nostro rapporto con la storia, gli Stati Uniti privilegiano da sempre il Puer, prima ancora di possedere un proprio, autonomo passato. «L’identificarsi con l’una o con l’altra è un essere dominati da un preciso atteggiamento verso la storia: dal Puer che la trascende e sguscia fuori dal tempo, astorico o antistorico nelle sue proteste e nelle sue rivolte; o dal Senex, che è un’immagine della storia stessa e della verità permanente che attraverso la storia si rivela» 13 . Tornando alla metafora del gioco, Giorgio Agamben sostiene che «i bambini giocano con la storia», ovvero con la capacità di gestire e concepire il tempo. Per un adulto riscoprire la dimensione infantile, ricordare, è salvifico perché significa far riacquistare senso al proprio passato contrapponendovi il presente, perché a un atteggiamento ritualizzato, strutturato, fermo, di concepire il tempo, ne alterna uno che, invece, al tempo permette di scorrere. Il pericolo sembra essere in una storia che privilegi solo la dimensione del gioco, si entrerebbe in una sorta di paese dei balocchi, «un paese i cui abitanti sono occupati a celebrare riti e a manipolare oggetti e parole sacre, di cui hanno però dimenticato il senso e lo scopo» 14 . 13 J. HILLMAN, Puer Aeternus, Adelphi, Milano, 1999 p. 65 14 G. AGAMBEN, Infanzia e storia, Einaudi, Torino, 1978 p. 69

Anteprima della Tesi di Elena Massi

Anteprima della tesi: Era una notte buia e tempestosa. Società, valori e cultura nei Peanuts, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Elena Massi Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8208 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.