Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

QSRP: un protocollo di routing per la qualità del servizio in reti ad hoc

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Introduzione Negli ultimi anni va emergendo la necessità di supportare, su dispositivi mobili la stessa tipologia di applicazioni finora disponibili solo per utenza fissa. In tale ottica una tipologia di reti che, particolarmente, si presta al supporto di tali requisiti è quella delle reti mobili ad hoc (MANET). Una MANET è una rete formata da un insieme di nodi mobili che comunicano in modalità wireless multihop senza la presenza di alcuna infrastruttura di rete fissa. Più precisamente, la comunicazione tra due nodi che non si trovano nel raggio di copertura l’uno dell’altro, si basa sulla collaborazione di altri nodi intermedi della rete, che così assumono contemporaneamente il doppio ruolo di terminali e di router. La topologia delle MANET, essendo i nodi mobili e le condizioni del canale variabile, è in continua evoluzione e cambia ogni qualvolta lo spostamento di un nodo provoca l’attivazione di un nuovo link wireless (nodo che si sposta dentro il raggio di copertura di un altro nodo), oppure la caduta di un link esistente (nodo che muovendosi esce dal raggio di copertura di un altro nodo). Le reti ad hoc risultano interessanti per la caratteristica di costituirsi autonomamente e spontaneamente e perché possono essere disponibili in qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento. Le MANET sono utilizzate in tutte quelle situazioni in cui non è possibile fornire delle infrastrutture di comunicazione o per motivi di natura economica, perché ci si trova in ambienti ostili o in condizioni di emergenza. Attualmente, le reti ad hoc riscuotono interesse nell’ambito di applicazioni civili quali meeting rooms, lounge di aeroporti e hotel, o uffici in cui si voglia evitare il cablaggio dei dispositivi di rete. Le reti ad hoc rappresentano oggi un interessante campo di ricerca nell’ambito delle reti di telecomunicazioni, soprattutto per le nuove sfide che propongono legate alle loro caratteristiche strutturali quali la banda limitata, la

Anteprima della Tesi di Cosmos Puglisi

Anteprima della tesi: QSRP: un protocollo di routing per la qualità del servizio in reti ad hoc, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Cosmos Puglisi Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1164 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.