Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Atti non ripetibili di rilevanza medico-legale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 La prima ipotesi fa capo all’art. 431 c.p.p.. Seguono la medesima disciplina degli atti descritti gli accertamenti di cui all’ art. 117 disp. att. c.p.p., i quali divengono irripetibili con il loro compimento in quanto determinanti la modificazione del loro oggetto. La seconda tipologia di atti irripetibili, invece, è regolata dall’ art. 512 c.p.p.. Dal momento che qui ci si occupa della fase delle indagini preliminari, e dato che le valutazioni dibattimentali relative a circostanze sopravvenute ed imprevedibili riguardano atti che in fase di investigazione erano stati ritenuti ripetibili, l’analisi cadrà esclusivamente sulla irripetibilità rilevante ai fini dell’ art. 431. Come anticipato, l’art. 431 c.p.p. contiene un’elencazione di atti i cui verbali devono essere inseriti nel fascicolo dibattimentale. Nella disposizione spicca l’indicazione dei verbali degli atti irripetibili compiuti dal p.m. e dalla polizia giudiziaria (lett. c)). La Cassazione si è espressa più volte sul tema e, nelle pronunce più risalenti, ha genericamente qualificato irripetibili gli atti descrittivi di situazioni oggettive passibili di modificazione. 9 In seguito la Corte ha affrontato il problema in modo più approfondito, ed ha sostenuto che <>, 10 che <

Anteprima della Tesi di Giada Pastore

Anteprima della tesi: Atti non ripetibili di rilevanza medico-legale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giada Pastore Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6928 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.