Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

analisi e applicazione della direttiva R&TTE in un laboratorio di certficazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 10 Riassumendo brevemente, le direttive del nuovo approccio si fondano sui seguenti principi: • L’armonizzazione si limita solo ai requisiti essenziali • Solo i prodotti che rispettano i requisiti essenziali possono essere immessi sul mercato e messi in servizio. • Le norme armonizzate, i cui riferimenti sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee e che sono trasposte nelle norme nazionali, sono ritenute conformi ai corrispettivi requisiti essenziali. • L’applicazione delle norme armonizzate o di altre specifiche tecniche rimane facoltativa e i fabbricanti sono liberi di scegliere altre soluzioni tecniche che garantiscono la conformità ai requisiti essenziali. • I fabbricanti possono scegliere tra le varie procedure di valutazione della conformità previste dalla direttiva applicabile. Una Direttiva tipo del nuovo approccio è strutturata secondo i seguenti criteri: ¾ CAMPO DI APPLICAZIONE Il campo di applicazione definisce la serie di prodotti disciplinati dalla direttiva o la natura dei rischi che la direttiva intende evitare: in genere si tratta dei rischi connessi ad un prodotto o ad un fenomeno. In tal senso uno stesso prodotto può essere disciplinato da varie direttive. ¾ IMMISSIONE SUL MERCATO E MESSA IN SERVIZIO Gli Stati membri sono tenuti ad adottare le misure necessarie a garantire che i prodotti vengano immessi sul mercato e messi in servizio solo se non rappresentano un pericolo per la sicurezza e la salute delle persone o per altri interessi pubblici e provvedere che ci sia un’adeguata installazione, manutenzione e utilizzo ai fini previsti dalla direttiva. Ciò comporta l'obbligo di vigilanza del mercato da parte degli Stati membri.

Anteprima della Tesi di Laura Di Giovanna

Anteprima della tesi: analisi e applicazione della direttiva R&TTE in un laboratorio di certficazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Laura Di Giovanna Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1112 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.