Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

analisi e applicazione della direttiva R&TTE in un laboratorio di certficazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 CAPITOLO 1 LE DIRETTIVE EUROPEE 1.1 INTRODUZIONE La libera circolazione dei beni è uno dei più importanti traguardi del mercato unico europeo. I meccanismi messi a punto per realizzare tale obiettivo vogliono impedire la creazione di ostacoli agli scambi e si basano sul riconoscimento reciproco e sull'armonizzazione tecnica: le limitazioni alla libera circolazione dei prodotti possono essere evitate o eliminate solo attraverso un’opera di armonizzazione tecnica su scala comunitaria. All'inizio tale processo è stato piuttosto lento, per due motivi principali: da un lato la normativa era divenuta estremamente tecnica, in quanto mirava a soddisfare i singoli requisiti di ciascuna categoria di prodotti; dall'altro, le direttive di armonizzazione tecnica venivano adottate all'unanimità dal Consiglio. L'obiettivo della creazione di un mercato unico entro il 31 dicembre 1992 non avrebbe potuto realizzarsi senza una nuova tecnica di regolamentazione, che fissasse solo i requisiti essenziali generali, che riducesse il controllo delle autorità pubbliche prima dell'immissione nel mercato di un prodotto e che integrasse la garanzia di qualità e altre moderne tecniche di valutazione della conformità. Inoltre, il processo decisionale doveva essere adeguato per agevolare l'adozione di direttive di armonizzazione tecnica a maggioranza qualificata tra i componenti del Consiglio. L'Unione europea ha concepito strumenti originali ed innovativi per eliminare gli ostacoli alla libera circolazione delle merci. Tra essi, un posto d'onore è riservato al “Nuovo Approccio” alla regolamentazione dei prodotti e alla valutazione della conformità[1]. Si identifica con “Nuovo Approccio” la rivoluzione che ha portato allo stato attuale delle normative vigenti nella Comunità europea. Il concetto alla base è che un qualsiasi prodotto, dal semplice giocattolo alla lavatrice o ad un’apparecchiatura più sofisticata, deve possedere per poter essere immesso sul mercato e circolare

Anteprima della Tesi di Laura Di Giovanna

Anteprima della tesi: analisi e applicazione della direttiva R&TTE in un laboratorio di certficazione, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Laura Di Giovanna Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1112 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.