Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio dell'amplificazione in strutture a banda fotonica proibita

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Il guadagno nelle strutture PBG ottiche 10 dove ε(r), assunta positiva e indipendente dalla frequenza, rappresenta la costante dielettrica dipendente dalla posizione nel reticolo fotonico, mentre c rappresenta la velocità della luce nel vuoto. P ex (r,t) è un campo di polarizzazione estrinseca che non è descritto da ε(r). La permeabilità magnetica è supposta unitaria. Eliminando il campo magnetico nelle equazioni precedenti, otteniamo un’equazione d’onda non omogenea per il campo elettrico E(r,t), espresso in termini di Q(r,t) (funzione d’onda): con L’operatore differenziale Η è Hermittiano; per dimostrarlo si considera il prodotto interno di due funzioni vettoriali periodiche complesse Q 1 (r) e Q 2 (r): con V volume su cui le condizioni al contorno periodiche sono imposte. Applicando l’identità vettoriale: si ottiene: (5.1) ),( )( 4 ),( 1 2 2 2 2 2 2 trP t r c trQ t c ex ∂ ∂ = ⎟ ⎟ ⎠ ⎞ ⎜ ⎜ ⎝ ⎛ Η+ ∂ ∂ − ε π (6.1) ),()(),( trErtrQ ε= (7.1) ),( )( 1 )( 1 ),( ⎪ ⎭ ⎪ ⎬ ⎫ ⎪ ⎩ ⎪ ⎨ ⎧ ×∇×∇=Η trQ rr trQ εε (8.1) )()(, 2121 rQrdrQQQ V ⋅≡ ∫ ∗ (9.1) )()()( BABABA ×∇⋅−⋅×∇=×⋅∇

Anteprima della Tesi di Vincenzo De Palo

Anteprima della tesi: Studio dell'amplificazione in strutture a banda fotonica proibita, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Vincenzo De Palo Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1369 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.