Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il canone di accesso all'infrastruttura ferroviaria: aspetti teorici e applicativi di regolazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

84 CONCLUSIONI Con capacità inutilizzate e creando poche emissioni inquinanti, le ferrovie sono un fattore chiave per lottare contro la congestione che asfissia il settore del trasporto e costa quasi l’1% del PIL all’Unione. Per questo motivo il Libro bianco sui trasporti ha conferito la priorità al riequilibrio modale, in particolare al rilancio delle ferrovie. Nonostante ciò il degrado delle quote di mercato delle ferrovie, soprattutto il trasporto di merci, continua e i livelli di qualità restano appena sufficienti. Bisogna dire anche che comunque, rispetto a dieci anni fa, almeno in Italia, i progressi sono stati notevoli. L'ultimo pacchetto ferroviario con le direttive del 2001 ha ulteriormente migliorato perlomeno l'impostazione normativa del problema. In particolare quella sui canoni ha precisato molti punti che ancora non erano stati risolti. Il dibattito politico, scientifico, fra associazioni è forte ma probabilmente per poter modificare a tal punto un sistema che si era fossilizzato ormai da parecchi decenni bisognerà aver pazienza. Aggiungiamo che l'incertezza teorica a delineare un ottimale metodo di tariffazione, le difficoltà politiche ad imporne uno in particolare, faranno in modo che il problema, il dibattito teorico, gli scontri politici, continueranno ancora per molti anni. Il quadro ottimistico delineato nel 1998 dal Libro Bianco è infatti stato prontamente disatteso. Su un punto vorrei essere invece ottimista: il quadro normativo e le spinte politiche stando favorendo molto un armonizzazione dei sistemi di tariffazione dell'accesso all'infrastruttura. Questo non potrà che essere positivo per un maggior ingresso di nuovi operatori e per l'aumento dei traffici internazionali, merci in particolare, su ferrovia.

Anteprima della Tesi di Antonio De Mitri

Anteprima della tesi: Il canone di accesso all'infrastruttura ferroviaria: aspetti teorici e applicativi di regolazione, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Pianificazione del Territorio

Autore: Antonio De Mitri Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1232 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.