Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La revisione dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il quadro che sembra configurarsi è, da un lato, che i soggetti che possono fruire della stabilità reale o di quella obbligatoria del posto di lavoro non sono più la stragrande maggioranza delle persone che lavorano, dall'altro, che l'opinione liberista o deregolativa si sta affermando come soluzione alle nuove necessità dell'economia mondializzata. L'obiettivo di questa dissertazione è di analizzare le proposte di revisione della disciplina di stabilità reale, ex articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, che stanno prendendo corpo in quest'ultimo biennio e che sono oggetto di dibattito politico e confronto tra le parti sociali. La dissertazione si aprirà, quindi, con una rapida analisi storica dell'evoluzione della disciplina del licenziamento individuale in Italia, partendo dal codice civile del 1865 fino ad arrivare ai giorni nostri. Sempre al capitolo primo saranno definiti i concetti di giusta causa e giustificato motivo, quali presupposti per la legittimità del licenziamento, per poi passare alla considerazione delle diverse forme di tutela, che trovano applicazione in relazione alle realtà occupazionali del datore di lavoro o dell'attività lavorativa svolta, con particolare attenzione agli ambiti applicativi e alle soluzioni previste dai diversi regimi di stabilità in caso di licenziamento illegittimo. Lo stesso capitolo si chiuderà con l'analisi delle ipotesi di impugnazione del licenziamento, con particolare attenzione alle soluzioni alternative all'azione giudiziaria, e all'analisi dell'ipotesi estrema in cui il datore di lavoro scelga di revocare il licenziamento. Con il secondo capitolo, dopo un'analisi critica degli effetti diretti e indiretti dell'applicazione dell'articolo 18 ed un breve esame dei progetti di revisione dello stesso oggetto di discussione politica negl'anni '90, si passera allo studio del progetto di legge dell'esecutivo di revisione dell'articolo 18. L'indagine valuterà, in particolare, la congruità del progetto rispetto ai precetti costituzionali e comunitari, passando poi all'esame degli effetti pratici che si vorrebbero realizzare sul mercato del lavoro e delle tecniche di soluzione delle controversie originate da un licenziamento che si progettava di introdurre. Il capitolo si chiuderà con una rapida analisi degli istituti adottati per il licenziamento individuale in altre realtà europee. Il capitolo terzo avrà per oggetto l'analisi delle posizioni delle parti sociali rispetto al progetto dell'esecutivo con esame anche della proposta, alternativa allo stesso, del sindacato dei lavoratori CGIL.

Anteprima della Tesi di Federico Tonelli

Anteprima della tesi: La revisione dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Federico Tonelli Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8690 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.