Skip to content

Per un'analisi dell'arte-terapia. Riflessione e metodologie nel pensiero psicoanalitico: da Freud all'Art Therapy Italiana

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 carattere dell’eccezionalità, prerogativa di pochi ed eletti individui e, quindi, non adatta ad essere utilizzata per un uso terapeutico. D’altro canto, senza volersi addentrare in questioni propriamente epistemologiche, la natura stessa della ricerca teorica psicoanalitica, quasi esclusivamente alimentata dalla deduzione di ciò che avviene nella seduta terapeutica, rivoluziona completamente il concetto di ricerca scientifica. Infatti, completa la monodirezionalità tipica della scienza positivisticamente intesa (ricerca su soggetto- oggetto di indagine) e implica in maniera del tutto nuova la dualità del rapporto terapeutico e conoscitivo. E’ superfluo sottolineare la straordinaria importanza rivestita in terapia dai fenomeni di transfert e di controtransfert e il valore del setting analitico, quali testimoni chiari di tale bi-direzionalità. Tuttavia, Freud stesso probabilmente non ha inteso appieno la spinta innovatrice della scienza che stava creando, tutto teso alla ricerca di un maggiore riconoscimento da parte del mondo accademico, vero emblema della cultura positivista dell’Europa a cavallo tra XIX e XX secolo 2 . In realtà oggi la scientificità della psicoanalisi ha subito dei ridimensionamenti evidenti dati dal fatto che “molti concetti centrali per il pensiero analitico non soltanto non sono stati studiati e convalidati in modo sistematico, ma sono così intrinsecamente inadatti a essere tradotti in termini operativi e così poco manipolabili che è difficile immaginare persino come possano essere sottoposti a prove empiriche. […] Molti studiosi preferiscono collocare la psicoanalisi nella tradizione ermeneutica piuttosto che in quella scientifica” 3 . Ciò che maggiormente ha rilevanza in questo contesto è che la psicoanalisi ha una riconosciuta valenza terapeutica e che l’applicazione delle sue leggi in terapia crea un’esigenza continua di ricerca teorica: è effettivamente di applicazione che bisogna parlare perché il lavoro di Freud era spesso tutto proteso verso un interesse prettamente teorico anche se fortemente ispirato, guidato e convalidato dalla pratica clinica 4 . Di certo, l’importanza del metodo terapeutico psicoanalitico ha contribuito in grandissima misura alla notorietà e all’esistenza stessa della psicoanalisi. E’ proprio tale incessante ricerca di strumenti nuovi da usare in e per la terapia che ha condotto alla scoperta di possibilità non indagate da Freud e dai suoi primi seguaci: l’arte- terapia ne costituisce un esempio innovativo ed affascinante. Infatti lo studio dell’arte e della creatività è stato influenzato in maniera rilevante dal pensiero psicoanalitico, nonostante una non sempre lineare unità di intenti dovuta certamente anche alla molteplicità di spunti della materia 5 . 2 L’impegno con cui Freud difendeva la scientificità della psicoanalisi è nota attraverso l’opera di molti suoi biografi. Cfr. H. Ellenberger (1976), P. Gay (1990), E. Jones (1953), P. Roazen (1998). 3 Nancy McWilliams (1999), La diagnosi psicoanalitica, Astrolabio-Ubaldini, Roma, p. 24. 4 Questo interesse prettamente teorico di Freud anche all’interno delle sedute terapeutiche condotte da egli stesso, è noto e documentato ampiamente. Particolarmente interessante è la testimonianza dello psichiatra americano Abram Kardiner che dice: “Una volta domandai a Freud cosa pensava di se stesso come analista. “Sono contento che me lo chieda, perché, francamente io non ho grande interesse per i problemi terapeutici.” E, parlando degli handicap che gli impedirebbero di essere un grande terapeuta, lo stesso Freud continua: “Il secondo è che sono continuamente molto assorbito troppo da problemi teorici, di modo che quando si presenta l’occasione, io in realtà lavoro sui miei problemi teorici personali anziché prestare attenzione ai problemi terapeutici”. Il passo è tratto da: L. Albano (a cura di) (1987), Il divano di Freud. Memorie e ricordi dei pazienti di Sigmund Freud, Pratiche, Parma, p. 88. 5 L’applicazione delle scoperte della psicoanalisi ha rivoluzionato il campo della critica d’arte fornendogli nuovi strumenti fino ad allora sconosciuti. Inoltre l’arte stessa ha subito l’influenza e il fascino delle teorie psicoanalitiche,
Anteprima della tesi: Per un'analisi dell'arte-terapia. Riflessione e metodologie nel pensiero psicoanalitico: da Freud all'Art Therapy Italiana, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Per un'analisi dell'arte-terapia. Riflessione e metodologie nel pensiero psicoanalitico: da Freud all'Art Therapy Italiana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvestro Calabrese
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Psicologia
  Relatore: Serena Rossi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

art therapy
arte
arte terapia
freud
psicoanalisi
psicoanalisi dell'arte

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi