Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi e ristrutturazione d'impresa: il caso Gandalf Airlines

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Capitolo 1 – La crisi d’ impresa: definizione, cause, gestione. 1.1 Gli squilibri alla base del decadimento. La ricerca ed il mantenimento dell'equilibrio economico nel lungo periodo, condizione prima per la sopravvivenza e lo sviluppo della vita aziendale, comportano continue trasformazioni di strutture, di processi e di combinazioni produttive, necessarie per adeguare il sistema aziendale alla costante evoluzione del più ampio sistema nel quale esso si trova inserito e con il quale instaura una serie di relazioni attive e passive. Durante tutto l’ arco del proprio ciclo di vita, un’ azienda si trova a dover affrontare un’ alternanza di periodi positivi e negativi, nella continua ricerca di un equilibrio che possa garantire il successo o, quanto meno, l’autosufficienza economica. 1 Se l’ obiettivo primario di un’ azienda che opera in condizioni di normalità è accrescere il valore del proprio capitale economico, la realizzazione di performance negative può risultare un campanello d’ allarme da tenere in grande considerazione. Nonostante il recente shock e il clamore suscitato dalla crisi di colossi industriali come Cirio, FIAT e il recentissimo caso Parmalat, o ancora del colosso energetico americano Enron, spostando l’ attenzione oltre oceano, il fenomeno della crisi aziendale non è mai una situazioni che si viene a creare da un giorno all’ altro, ma è caratterizzato da lunghi processi logoranti che arrivano agli occhi di tutti solo quando la situazione è ormai compromessa. L’analisi svolta da alcuni studiosi ha evidenziato come la crisi di una società o di un gruppo non sia improvvisa, ma nella maggior parte dei casi si evidenzi almeno due anni prima dell’assoggettamento: capire i segnali significa evitare il progressivo peggioramento della consistenza patrimoniale dell’impresa. 2 La decadenza e lo squilibrio sono le tipiche fasi che precedono uno stato di crisi. Vengono definiti come sintomi premonitori o, addirittura, motivi di propensione al 1 Si veda AA.VV., Crisi d’ impresa e strategie di superamento, Giuffrè editore. 2 Al riguardo si veda l’analisi di Floreani A. , Gli strumenti per la gestione delle crisi in Italia, Milano, Mediocredito Lombardo, pp. 352-67.

Anteprima della Tesi di Antonio Campanella

Anteprima della tesi: Crisi e ristrutturazione d'impresa: il caso Gandalf Airlines, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Campanella Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3892 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.