Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi e ristrutturazione d'impresa: il caso Gandalf Airlines

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Emerge l’importanza, dunque, della programmazione preventiva per affrontare la crisi, quello che viene definito “Crisis Management”: predisposizione di processi di controllo per prevenire le crisi stesse. Si tratterebbe, in altri termini, di creare una struttura e di attivare delle procedure per cogliere tempestivamente i segnali di crisi. 9 Ciò, naturalmente, non appare possibile quando ci si trova in presenza di un evento catastrofico, per sua natura imprevedibile e incontrollabile. 1.2 La fase di declino. Nell’ultimo decennio i casi di crisi hanno subito un forte incremento. Secondo le statistiche giudiziarie elaborate dall’Istat., il numero dei fallimenti dichiarati è passato da 5.967 del 1981 a 13.407 del 1998: una crescita superiore al 200%. 10 Gli anni novanta hanno messo in risalto alcune peculiarità in relazione: • alla tipologia delle aziende in dissesto (grandi imprese, holding finanziarie ed industriali); • al superamento quasi totale del principio secondo cui allo Stato spettasse un obbligo, quasi morale, di “salvataggio” delle imprese in crisi; • all’importanza del ruolo assunto dai creditori, in special modo banche, nell’ambito della predisposizione e della gestione dei piani di ristrutturazione; • alla natura e specificità degli attori coinvolti: banche d’investimento, società di consulenza e professionisti. • all’ampio spettro di soluzioni poste in essere. Se in passato si è dibattuto sull’individuazione della scelta da effettuare di fronte ad una crisi, e cioè se adottare una scelta di tipo giudiziario (che avrebbe dovuto portare verso la liquidazione) o una scelta di tipo economico, sociale e finanziario (la ristrutturazione), oggi al centro della discussione vi è, invece, la ricerca di “sistemi di 9 Tale tema è trattato da Kiyonari T., La gestione delle crisi connesse alla crescita delle medie imprese in Giappone, in Prevenzione e terapia delle crisi d’impresa, a cura di F. Corno, Cedam, 1988. 10 Al riguardo si veda Bertoli G., Crisi d’impresa, ristrutturazione e ritorno al valore, Egea, p.11.

Anteprima della Tesi di Antonio Campanella

Anteprima della tesi: Crisi e ristrutturazione d'impresa: il caso Gandalf Airlines, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Campanella Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3892 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.