Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing esperienziale come risorsa strategica di gestione della marca. Il caso H3G

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1.1 Mercato Esperienziale 1 Sezione 1 Progettazione e costruzione di una esperienza. Teorie e prassi. La prima parte di questo lavoro si propone di spiegare, attraverso principi teorici e case histories la pianificazione, l’allestimento e l’effettiva realizzazione di un’esperienza. Il passaggio ad un’economia delle esperienze come successione di quella dei servizi provoca un cambio totale di prospettiva che coinvolge tutte le componenti del marketing, classico e non. Per questo, tentando di rendere conto della grande diversità di approccio e dei cambiamenti implicati, si parlerà di mercato, target, posizionamento e comunicazione esperienziali. Non è, come potrebbe apparire, una differenza terminologica, ma sostanziale. L’offerta di esperienze, infatti, comporta una serie di strategie e di strumenti autonomi rispetto a quelli utilizzati in precedenza, pur non rappresentando una rottura completa . Da qui la commistione lessicale che unisce un primo termine legato alla disciplina classica all’aggettivo esperienziale, sottolineando una continuità nei fini, ma una forte diversità nei modi di operare in un contesto di marketing moderno e più maturo. È, perciò, difficile distinguere tra le varie funzioni così come si è sempre fatto nel marketing classico perché le celeberrime quattro P sono ormai sostituite da un approccio unico ed integrato, pieno di sovrapposizioni e contaminazioni. Nell’economia delle esperienze non si può separare il mercato dal target, il posizionamento dalla comunicazione, perché tutto si inserisce in un’ottica più complessa, totale, dove il risultato finale è largamente superiore alla somma delle parti. Per chiarezza espositiva e per gli obiettivi di questo lavoro era, comunque, necessario trattare separatamente ogni aspetto, in modo da valutare le diversità specifiche di concetti e metodologie. Strumenti creati per un mercato di massa saranno così confrontati con i loro eredi, utilizzati in un contesto completamente diverso, dove customerizzazione, tecnologie ed esperienze rappresentano la nuova realtà.

Anteprima della Tesi di Alessandro Buffoni

Anteprima della tesi: Il marketing esperienziale come risorsa strategica di gestione della marca. Il caso H3G, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Alessandro Buffoni Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14934 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.