Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''L'indole particolarmente malvagia'' del reo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 L’assunto di base è che un comportamento sociale, quale la criminalità, possa essere analizzato e spiegato attraverso variabili - bioantropologiche, genetiche, costituzionali, cromosomiche - comunque interne al corpo umano. La criminologia di stampo biologico è così incorsa in un grossolano errore, sovrapponendo dimensioni appartenenti a diversi piani logici. In altre parole, il paradigma biologico ha privilegiato il livello logico più lontano al piano di realtà cui il comportamento criminale appartiene, considerando le altre variabili - psichiche, sociali, interazionali - come prodotti di determinismo ascritti biologicamente. Queste considerazioni ci permettono oggi di guardare al paradigma biologico e all’unità di analisi centrata sul corpo, come tentativi storicamente e scientificamente superati, pur potendo riconoscere, al contempo, dignità scientifica all’interesse clinico per la dimensione biologica. Sarebbe, infatti, riduttivo trascurare in ambito clinico, gli aspetti e le problematiche neurologiche, fisiologiche, costituzionali. Il nostro corpo e l’immagine che ne abbiamo rappresentano un possibile indicatore del nostro modo di interagire e di orientarci nei processi sociali, una forma di comunicazione con l’altro attraverso gli aspetti di maggiore visibilità, quelli somatici. E’ attraverso la mediazione cognitiva e simbolica operata dall’individuo in un contesto di

Anteprima della Tesi di Erika Raffaella Santacroce

Anteprima della tesi: ''L'indole particolarmente malvagia'' del reo, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erika Raffaella Santacroce Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5371 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.