Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''L'indole particolarmente malvagia'' del reo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 In questo momento siamo il terzo Paese nel mondo per numero di serial killers, vi è inoltre un numero crescente di omicidi per “futili motivi”, e soprattutto stando anche alle recenti cronache vi è un alto tasso di omicidi-suicidi e di family mass murder. Parlare di crimine violento significa mettere in evidenza due fattori: 1) Il reato è posto in essere attraverso un comportamento violento ed estremo. 2) Il reato è apparentemente senza motivo o commesso per futili motivi. Tenendo presenti tali fattori si deve sgombrare il campo da due equivoci comuni: in primo luogo, questi reati non sono né nuovi, né totalmente diversi dagli altri reati, ciò che li distingue è solo la loro minore rilevanza statistica rispetto agli altri crimini, non bisogna definirli come eccezionali o speciali, perché gli si dona un’aurea magica e misteriosa che distorce la realtà di questi fenomeni, essi sono semplicemente la specie di un genus; in secondo luogo, bisogna evitare di definire questi reati come crimini senza movente, quest’ultimo è un concetto legale collegato ad aspetti pratici, è una sorta di causa del reato, lo scopo individuale del reato. E’ difficile trovare un reato privo di movente. Il fatto che il movente di un reato non ci sia o non sia chiaro non significa che esso non esista ed è per questo che si distinguono i moventi pratici, materiali ed esogeni da quelli psicologici ed endogeni.

Anteprima della Tesi di Erika Raffaella Santacroce

Anteprima della tesi: ''L'indole particolarmente malvagia'' del reo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erika Raffaella Santacroce Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5372 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.