Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''L'indole particolarmente malvagia'' del reo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 1.1 L’INDIVIDUO COME UNITA’ D’ANALISI: DIBATTITO DI FONDO Fino alla prima metà del secolo scorso, le conoscenze, le valutazioni, e le reazioni sociali relative ai crimini e ai criminali rinviavano ad una complessa e disomogenea saggezza, retaggio di millenni di pensiero e d’esperienze espressi nelle forme della religione e della morale, dell’arte e della letteratura, della filosofia, della medicina con i suoi dintorni e, in senso più specifico, del diritto con la dottrina. 1 La nascita della criminologia, quale disciplina scientifica, può essere immaginata come una risposta all’aspettativa di trovare un criterio unitario, positivo, fattuale, in termini di dati e segni, per regolare e definire l’eccessiva complessità di quei discorsi, nell’insieme decisamente inadeguati a far fronte alle nuove esigenze di scelte e di azioni di politica criminale. I primi studi scientifici in questo campo sono, infatti, orientati dall’obiettivo di individuare un’unità e un metodo di analisi capaci di 1 DE LEO G.- PATRIZI P., La spiegazione del crimine, Il Mulino, Bologna, 1999

Anteprima della Tesi di Erika Raffaella Santacroce

Anteprima della tesi: ''L'indole particolarmente malvagia'' del reo, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erika Raffaella Santacroce Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5371 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.