Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La grande distribuzione nel settore degli articoli sportivi: evoluzione storica e tendenze attuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 d’acquisto, rende questo sempre più preparato e puntuale nelle scelte, nelle valutazioni e nelle richieste verso i distributori. In questa ottica, vengono dunque apprezzati nelle formule self-service folder e cataloghi informativi inseriti all’interno dei vari reparti utili ad ottenere informazioni sui prodotti (nel senso di specifiche tecniche, garanzie proposte, luogo di fabbricazione e note sul produttore, possibilità di ottenere finanziamenti); nelle formule con vendita assistita, grande importanza assume il grado di preparazione e di professionalità del personale, in linea con la ricerca da parte del consumatore di un reale servizio di consulenza pre vendita. Ecco che le varie aziende si trovano di fronte all’imprescindibile necessità di sviluppare le competenze tecniche delle risorse umane (sia quelle nel front-office, a contatto col cliente, ma ancora di più quelle operative nel back-office), tramite ingenti investimenti in formazione e addestramento. Si possono quindi ricomprendere nei servizi tecnici quelli forniti da tecnici specializzati in officine, laboratori e atelier inseriti all’interno delle superfici di vendita, in un’ottica di rapporto col cliente che non si esaurisca nel momento dell’acquisto, ma che continui per tutta la durata della vita dei prodotti, instaurando un rapporto di fiducia reciproca. Accanto a questi, erogati nello store, vengono sviluppati altri servizi pre e post vendita a domicilio; per i primi esempi sono la possibilità di collaudo degli articoli, oppure il noleggio prima dell’acquisto con la formula soddisfatti o rimborsati; per i secondi la consegna (si pensi ai colli ingombranti), l’istallazione, l’assistenza gratuita in caso di problemi, l’addestramento e la sostituzione di prodotti difettati o riparabili. 3) servizi finanziari; in questa categoria rientrano i servizi riguardanti le modalità di pagamento dei beni trattati in assortimento. Alcune facilitazione avvertite come innovative solo una decina di anni fa (tipo il pagamento con assegni, con carte di credito e con bancomat), oggi sono percepite come scontate dai consumatori, diventando testimonianza di come l’evoluzione delle varie formule distributive spinga le novità proposte a trasformarsi in necessità col passare del tempo, in linea con una esigenza di diversificazione sempre più spinta. Le varie imprese si stanno attualmente attrezzando per fornire servizi di finanziamento ai clienti, soprattutto a favore di acquisti di importo unitario elevato: ecco allora forme di credito come la possibilità di pagamenti dilazionati nel tempo e l’acquisto a rate con tassi di interesse fissi e condizioni contrattuali particolarmente favorevoli. Meritano di essere ricordate anche le opzioni “prezzo più basso”, le quali offrono una vera garanzia, seppur limitata nel tempo e sottoposta spesso a particolari clausole, di rimborso a favore del cliente che trovi sul mercato prezzi più bassi di quelli sopportati all’atto d’acquisto, e le formule definibili 3 x 2, che consentono di acquistare un numero di articoli superiore a quelli pagati .

Anteprima della Tesi di Michele Di Gallo

Anteprima della tesi: La grande distribuzione nel settore degli articoli sportivi: evoluzione storica e tendenze attuali, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Di Gallo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6461 click dal 04/05/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.