Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Fondi Strutturali Europei. Il Fondo Sociale Europeo nella Regione Abruzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 In seguito ai pareri formulati dal Parlamento il 6 maggio 1999, il Consiglio ha approvato definitivamente questi regolamenti il 21 giugno 1999. La transizione verso il nuovo periodo di programmazione potrà così compiersi agevolmente. 1.4 - La riforma dei Fondi Strutturali Nel 1999 è stata varata l’ultima riforma, attualmente vigente, dei fondi strutturali. La necessità di questa riforma dipendeva, fra l’altro, dalla notevole evoluzione che l’assetto dell’Unione Europea ha subito negli ultimi anni. Il Trattato di Maastricht e quello di Amsterdam hanno portato a due revisioni dei Trattati di Roma; l’impianto istituzionale è cambiato, la costruzione del mercato unico è stata completata ed alcuni Stati membri hanno introdotto la moneta unica. Nel frattempo l’Unione ha continuato ad espandersi ed altri Stati europei hanno chiesto l’adesione. Nuove sfide si presentano oggi all’Unione: proseguire il cammino di una maggiore integrazione e conciliare questa politica con le prospettive di un ulteriore allargamento. In questo contesto anche la politica di coesione economica e sociale è stata ridisegnata secondo le mutate esigenze, in modo da adattarsi alle nuove politiche dell’Unione: crescita dell’occupazione e maggiore autonomia regionale nel contesto di una Europa in allargamento. La politica di coesione ha quindi acquisito progressivamente importanza tra le politiche comunitarie; la promozione di uno sviluppo bilanciato tra le diverse regioni della Unione è fondamentale non solo ai fini della coesione economica e sociale, ma anche quale garanzia di stabilità macroeconomia e quale mezzo per incrementare il tasso di crescita della Unione e la sua competitività sullo scenario mondiale. Nei mesi di maggio e giugno del 1999 il Consiglio e la Commissione hanno adottato nuovi regolamenti in materia di fondi strutturali: un nuovo

Anteprima della Tesi di Daniele Pavoncello

Anteprima della tesi: I Fondi Strutturali Europei. Il Fondo Sociale Europeo nella Regione Abruzzo, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Pavoncello Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5467 click dal 04/05/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.