Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riferimenti Teorici e Strumenti alla base del Value-based Management

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Il value based management e il valore economico 14 • la sempre più diffusa utilizzazione di logiche di remunerazione del management ispirate alla generazione di valore per gli azionisti e la diffusione di azioni e opzioni sulle azioni (stock options) come componenti importanti della remunerazione del personale (non solo manageriale). Nel contesto europeo e in Italia in particolare, le motivazioni della graduale affermazione della scuola del valore trovano invece origine in: • l’apertura degli assetti proprietari e di governo, in alcune imprese di medie e grandi dimensioni, che si verifica nel passaggio da aziende familiari ad aziende a gestione manageriale, e quindi legate all’azionariato diffuso; • il processo di privatizzazione delle imprese a partecipazione statale, delle aziende che fanno capo agli enti pubblici territoriali e del sistema bancario con la diffusione al pubblico di un’ampia quota del capitale azionario; • la crescente rilevanza del mercato borsistico, sia in termini di numerosità di imprese quotate, sia di porzione di risparmio destinata a tale investimento; • la conseguente pressione degli investitori istituzionali sulla generazione di valore economico, e non più solo di quello contabile; • la necessità delle imprese di aprirsi al capitale esterno, e quindi al capitale azionario, per realizzare ambiziosi piani di investimento (anche verso l’internazionalizzazione) e per disporre di capitale umano di alto livello (manager attuali o potenziali che manifestano esigenze di partecipare al capitale aziendale, con azioni od opzioni sulle azioni). La prospettiva del valore economico si caratterizza per assumere come misura di sintesi della performance dell’impresa il valore generato per gli azionisti. Questo si qualifica, in prima analisi, come il rendimento che l’azionista ricava dall’investimento di capitale nell’impresa. Il vero rendimento per l’azionista pertanto non può che essere misurato dall’andamento dei prezzi di mercato delle azioni al quale verranno aggiunti i dividendi. In realtà vi sono altre componenti fondamentali che operano nel dare

Anteprima della Tesi di Alberto Zanatta

Anteprima della tesi: Riferimenti Teorici e Strumenti alla base del Value-based Management, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alberto Zanatta Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2904 click dal 04/05/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.