Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Forme e scenari futuribili della Televisione Digitale Terrestre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 di set-top-box entro il 31 dicembre 2004 e il 70% entro il 31 dicembre 2005. Sia Rai che Mediaset , in base a contratti di servizio e piani di sviluppo, prevedono entro il lato 31 dicembre 2003 di trasmettere con tecnica digitale per il 50% della popolazione italiana. I provvedimenti normativi avranno quindi molte conseguenze per il sistema televisivo ed in particolare per il mercato delle frequenze che vedrà da una parte, i concessionari nazionali che potranno acquistarle dai concessionari locali che a loro volta potranno acquistarle tra loro. Dall'altra, i concessionari la cui copertura sarà inferiore al 75% del territorio, potranno acquistare frequenze per ampliare la diffusione del segnale analogico. L'intenzione di creare sistema televisivo aperto, pluralista e democratico è dato dal fatto che anche gli editori ed i soggetti non televisivi potranno partecipare a consorzi promossi dalle emittenti. Inoltre almeno il 40% di un blocco di programmi trasmessi sulle frequenze di chi ha più di una concessione (Rai, Mediaset, LA7), dovrà essere riservato a soggetti non collegati ai concessionari, compresi quelli operanti da satellite e cavo e ai concessionari senza copertura minima. Assisteremo nel prossimo futuro al superamento del duopolio (Rai- Mediaset) attraverso l'ingresso di nuovi operatori multimediali che garantiranno una diversificazione dell'offerta televisiva arricchendo la stessa di contenuti innovativi a beneficio dell'informazione. Per la transizione completa dalla Tv analogica alla Tv digitale assisteremo nei prossimi tre anni a tre principali fasi. La prima fase prevede sperimentazioni da parte di soggetti pubblici e privati secondo i termini di legge esplicati nei prossimi paragrafi. La seconda fase prevede un avvio del servizio a partire dal primo aprile 2004 definita con il termine swich-over. La terza fase si compirà entro il 31 dicembre 2006, definita con il termine swich-off o spegnimento definitivo del sistema di trasmissione televisiva in analogico.

Anteprima della Tesi di Fabio Capuano

Anteprima della tesi: Forme e scenari futuribili della Televisione Digitale Terrestre, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Fabio Capuano Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9762 click dal 04/05/2004.

 

Consultata integralmente 43 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.