Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impiego delle nuove tecnologie per la promozione dell'esercizio cinematografico in Europa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 I. LE TENDENZE E L’EVOLUZIONE CINEMATOGRAFICA IN EUROPA Ormai da qualche anno, si è resa evidente, anche in Italia, la necessità di far propria la strada intrapresa nei maggiori Paesi europei per allinearsi alle nuove esigenze, di comodità e di qualità della proiezione, sentite dal pubblico delle sale cinematografiche. L’aumento, negli ultimi anni, del numero degli spettatori pare un dato incoraggiante, che spinge alla modernizzazione della gestione delle sale cinematografiche; oltre all’adeguamento tecnologico, si rende necessaria anche una valorizzazione in termini comunicativi e relazionali del ruolo della sala, in modo da trasformare la fruizione del film “da routine a evento audiovisivo ad alto contenuto di servizio”. A livello generale, è possibile individuare tre tendenze che caratterizzano l’esercizio cinematografico europeo, presenti - pur con diverso grado di intensità - in quasi tutti i Paesi europei: tali tendenze sono rappresentate da una progressiva concentrazione del settore, da una generalizzata istanza di modernizzazione dei cinema e, infine, da un orientamento, pur ancora debole, verso l’integrazione tra la distribuzione e l’esercizio cinematografico. La concentrazione è un fenomeno importante per il settore cinematografico e si manifesta a sua volta a tre livelli: la concentrazione di più schermi all’interno di uno stesso edificio (cinema multischermo e multiplex), la concentrazione di più cinema da parte di uno stesso esercente e la concentrazione geografica dei cinema nelle maggiori aree urbane. La modernizzazione riguarda la dotazione tecnologica delle sale: sistemi Dolby, dispositivi per la proiezione digitale, grandi schermi, posti confortevoli, botteghino computerizzato. Per quanto concerne l’integrazione tra distribuzione e esercizio cinematografico (integrazione verticale) si può constatare come i distributori stiano assumendo un crescente ruolo nel controllo dell’esercizio, che costituisce sempre la base di lancio dei film più importanti, così come sia parallelamente in aumento anche il coinvolgimento delle Majors americane (è il caso della Warner Bros, grande casa di produzione e distribuzione, che gestisce in Europa un patrimonio di multiplex in costante crescita) 1 . 1 Cfr. R. P. NELLI, L’esigenza di riposizionamento del servizio cinematografico in Europa: evidenza empirica e ruolo della comunicazione, Vita e Pensiero, Milano 1996.

Anteprima della Tesi di Sara Maria Cipolla

Anteprima della tesi: L'impiego delle nuove tecnologie per la promozione dell'esercizio cinematografico in Europa, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sara Maria Cipolla Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1848 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.