Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Divari interregionali nella disoccupazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 che consente di produrre beni e servizi. Un secondo criterio è quello del reddito: si può considerare occupazione una attivi- tà che consente di percepire reddito. Un terzo criterio fa riferimento al c.d. “riconoscimento sociale”: si può considerare occupazione una attività alla qual è socialmente riconosciuto tale ruolo. Infine, aiuta nella misurazione dell'occupazione, ma anche nella valutazione del peso da essa assunto nel ci- clo di vita dell'individuo, il criterio della durata temporale. Non sempre i diversi criteri danno luogo a risultati coincidenti. Riferirsi ad essi è utile anche al fine di rilevare che le nozioni di occupazione e di disoccupazione dipen- dono inevitabilmente dall'ambiente storico e spaziale di riferimento.

Anteprima della Tesi di Aldo Feoli

Anteprima della tesi: Divari interregionali nella disoccupazione, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Aldo Feoli Contatta »

Composta da 452 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2114 click dal 28/06/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.