Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Economia della Conoscenza. Il distretto ICT Torino Wireless

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 costituiscono sempre di più l’asset strategico per la capacità innovativa di un paese. Il presente lavoro segue una matrice secondo la quale, partendo dall’analisi dell’evoluzione industriale, attraverso una visione paradigmatica, verranno discussi gli elementi che hanno determinato il distacco dalle linee guida che hanno caratterizzato quasi tutto il Novecento. Si sottolineerà come il nuovo fattore determinante, la conoscenza, abbia comportato un ripensamento delle logiche di business, sia a livello di singola impresa che a livello di sistema Paese. La collaborazione, in questo contesto, è divenuta la forma di organizzazione economica principale, in quanto solo attraverso di essa è possibile raggiungere circoli virtuosi necessari all’ottenimento dell’innovazione. La competizione non è più esclusivamente incentrata sul contenimento dei costi, bensì sull’ottenimento di nuovi prodotti. Per raggiungere questi scopi la collaborazione deve coinvolgere tutti i soggetti, economici e non, presenti in un territorio. Ruolo centrale in questo processo è svolto dalla tecnologia, la quale rappresenta una causa di discontinuità che deve essere considerata un’opportunità piuttosto che una minaccia. Menzione particolare viene riservata ad uno degli strumenti identificati, quale forma particolarmente idonea, a raggiungere gli obiettivi stabiliti da una logica di innovazione continua, ovvero i Distretti Tecnologici. Verrà analizzato il primo distretto tecnologico nato in Italia, che rappresenta un punto di partenza per il rilancio della nostra economia nei settori high-tech, ovvero quei settori che presentano i maggiori margini di sviluppo e che fino ad oggi hanno visto il nostro Paese nel ruolo di spettatore.

Anteprima della Tesi di Giancarlo Cicconi

Anteprima della tesi: L'Economia della Conoscenza. Il distretto ICT Torino Wireless, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giancarlo Cicconi Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7515 click dal 12/05/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.